Domanda:
Qual è la differenza tra il jailbreak e lo sblocco di un Android?
MatthewMartin
2010-08-04 18:37:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Possibile duplicato:
Qual è la differenza tra: root, jailbreak, ROM, Mod, ecc.

È possibile, legale, contrattualmente legittimo e danneggia il telefono?

Mi interessa anche questo. Cioè. la differenza tra sbloccare un iPhone e un telefono Android. Gli iPhone annullano la garanzia e non puoi usare l'app store (da quanto ho capito) lo stesso vale per i telefoni Android?
Il mio googling preliminare implica che lo sblocco è solo farlo funzionare con altri operatori, ma il jailbreak è qualcosa come avere la password di amministratore su un computer. Apple è famosa per aver provato a paralizzare i telefoni jailbroken, poiché per Android Google non mi dà una risposta chiara.
la legalità varia in base al paese e alla regione. Potresti voler chiarire in quale giurisdizione ti trovi
Duplicato di http://android.stackexchange.com/questions/2885/what-is-the-difference-between-rooting-jailbreak-rom-mod-etc
Due risposte:
#1
+7
Kingamajick
2010-08-04 19:47:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se dovessi sbloccare il tuo telefono Android, ciò significherebbe consentire l'utilizzo di una SIM di qualsiasi provider nel telefono. I telefoni sono solitamente bloccati a un provider quando vengono acquistati (l'idea è di impedirti di utilizzare altre schede SIM dopo aver acquistato il telefono). Puoi tuttavia ottenere un codice di sblocco della sim dalla rete quando il contratto scade. Puoi anche acquistare i telefoni senza contratto sbloccato.

Il jailbreak (o il rooting come è noto su Android) ti consente di fare alcune cose diverse, l'uso principale sembra essere il tethering (tuttavia sembra che più telefoni lo offrono come standard) o l'installazione di un firmware personalizzato.

Una cosa da menzionare è che il rooting del telefono invaliderà la garanzia, quindi se rimani bloccato, sarai da solo (tuttavia ci sono molti siti là fuori pieni di persone che ti aiuteranno se le cose vanno male). C'è un piccolo rischio di murare il telefono (tuttavia ci sono modi per recuperare anche da questo su alcuni telefoni).

Personalmente ho effettuato il root del mio dispositivo Android e mi sono divertito a giocare con il firmware personalizzato e generalmente è stato navigazione fluida (anche se ci vuole molto tempo per l'avvio dopo aver installato un nuovo firmware, la prima volta ero un po 'preoccupato: P). Tuttavia, suggerirei di leggere prima un bel po 'e di avvicinarsi a questo solo una volta che sei sicuro di sapere cosa stai facendo.

Spero che questo aiuti!

Per quanto ne so (e Wikipedia concorda) il PUK è il codice di sblocco personale o codice di sblocco PIN, per quei rari casi in cui digiti erroneamente il tuo pin 4 volte. E niente da fare con lo sblocco del telefono per altre reti. Vedere http://en.wikipedia.org/wiki/Personal_Unblocking_Code
Sì hai ragione :) Ho modificato il post originale per rispecchiarlo!
@Kingamajick: Penso che questa * risposta * dovrebbe essere fusa in "Qual è la differenza tra: Rooting, Jailbreak, ROM, Mod, ecc.".
#2
+2
tnorthcutt
2010-08-04 19:39:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Da quanto ho capito, lo sblocco (con qualsiasi telefono) gli consente di funzionare con altri operatori, come hai ipotizzato.

Nel mondo Android, il termine "corretto" per l'equivalente di "jailbreak" (che sembra essere un termine incentrato su iPhone) sembra essere "rooting" (che è comunque molto più tecnicamente descrittivo). Il rooting, a quanto ho capito, sta guadagnando l'accesso come root al dispositivo, che ti consente di fare praticamente tutto ciò che puoi capire come (installare ROM personalizzate, accedere a funzioni precedentemente bloccate come il tethering wifi, ecc.).

Il rooting / jailbreak è ora apparentemente esplicitamente legale, sebbene fare alcune delle cose che molte persone root siano in grado di fare non lo è, se viola i termini di servizio del tuo operatore (ad esempio wifi tethering).



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 2.0 con cui è distribuito.
Loading...